ricominciamo

A questo punto recuperare il filo del discorso è più facile di quel che pensi, è un flusso che basta riprendere per scoprire che non è mai morto: semplicemente s’era scocciato di scrivere. Come trovare appunti di vecchi scritti, storielle e poesiole con i germi dell’ingenuità e dialoghi più finti della maschera di carnevale. Essere comunque ispirati perché si vive comunque, annoiati e distanti dagli obblighi della vita. Ci sarebbe bene un nonostante, un purtroppo, un sebbene. L’estate sta finendo, per me non è mai cominciata ma in giro nessuno sa il perché. Quando tornerò emergerà il tempo perso e molte altre cose, al momento pensiamo a ricomporci e a ricominciare. Scopriremo di non essere poi così diversi.

Guardatevi il video: fa piegare in due dal ridere ma non ditelo in giro, se esce dal computer ed entra nelle vostre stanze so’ cazzi! Quanto era grosso nel ’79 Pappalard0?

Annunci